Confartigianato Fidi saluta l’arrivo di Papa Francesco a Torino

Papa Francesco sarà a Torino il 21 e 22 giugno in occasione dell’Ostensione della Sindone 2015 (dal 19 aprile al 24 giugno).

Per la nostra città, che già dall’inizio della primavera si presenta in grande fermento, accogliendo migliaia di pellegrini da tutto il mondo, è un grande evento ed un forte segnale. Una città che negli ultimi decenni sta vivendo una straordinaria trasformazione, cambiando volto, grazie anche al sapiente lavoro delle Istituzioni.

Confartigianato Fidi s.c.p.a., che come la città è in continuo e positivo rinnovamento, desidera unirsi – indipendente dal Credo religioso di ciascuno di noi – alle più importanti cariche Ecclesiastiche e Istituzionali, al popolo Cristiano e a tutte le Comunità, per accogliere colui che sta rappresentando con estrema coerenza il rinnovamento, in una società che si evolve continuamente e che troppo spesso si dimentica delle fasce più deboli.

Con la giusta dose di umiltà – dedicando grande attenzione ai giovani e alle persone che vivono ai margini della società – e l’evidente presa di posizione nei confronti dei “peccatori”, anche all’interno della sua stessa Chiesa, Papa Francesco professa l’importanza e il rispetto della persona.

Lo stesso rispetto che tutta la struttura di Confartigianato Fidi s.c.p.a. diffonde ed esige quotidianamente sia sul piano umano che professionale.

Nel ricordare il saluto che il sommo Pontefice ha rivolto alla folla con un semplice “buonasera” dopo la sua elezione del 13 marzo 2013, Confartigianato Fidi saluta Papa Francesco con il suo più sincero e cordiale “buongiorno, benvenuto tra noi”.

A nome degli Amministratori, dei Sindaci, della Direzione Generale e di tutti i Collaboratori
Il Presidente Adelio Giorgio Ferrari

Scarica il comunicato stampa in formato PDF: Comunicato stampa del 17.06.2015