Prosegue la positiva inversione di tendenza: chiude in utile il Bilancio trimestrale 1/2015

Il 22 maggio u.s., il Consiglio di Amministrazione di Confartigianato Fidi s.c.p.a. ha espresso profonda soddisfazione circa le risultanze della situazione economico-patrimoniale aziendale al 31 marzo 2015.
Tali risultanzespiega il Presidente, Adelio Ferrarisono incoraggianti e particolarmente significative, benché si tratti di un dato parziale, in quanto limitato al primo trimestre del corrente anno. Infatti, per la prima volta dopo molti trimestri, il Conto Economico-Patrimoniale del nostro Confidi chiude con un utile (ca. 15 mila Euro, post ulteriore incremento del fondo rischi), confermando così l’inversione di tendenza con il recente passato già riscontrata attraverso l’esame e l’approvazione del bilancio consuntivo 2014”.
Si auspica, altresìconclude Ferrariche le molteplici iniziative che stiamo sviluppando sul versante promozionale e dello sviluppo territoriale (tra cui il rinnovato, forte impegno nel settore Marketing, i nuovi Agenti in attività finanziaria attivi in Lombardia e, non ultima, la prevista apertura, da settembre, di una Filiale di Confartigianato Fidi s.c.p.a. a Roma) possano contribuire al consolidamento del dato 2015 fin qui positivo: anche le erogazioni del mese di aprile – che hanno visto un + 28% sul medesimo periodo dell’anno precedente – segnano un’ulteriore positività

Le Risorse umane qualle vollano dell nostro sviluppo

Si informa che, sempre nel corso dell’ultima sessione del C.d.A., il nostro Confidi ha istituito una gratifica una tantum in denaro a favore del personale dipendente e degli Agenti diretti da corrispondere in caso di matrimonio e/o nascita o adozione di un figlio.
Le nostre Risorse Umaneevidenzia il Direttore Generale, Gianmario Caramanna – costituiscono un valore aggiunto sul piano umano e professionale, in un contesto dinamico di quel processo di crescita quantitativa, ma soprattutto qualitativa e meritocratica, avviato da tempo in seno alla struttura direzionale ed operativa”.
L’istituzione di tale gratificachiosa Caramanna testimonia, tra l’altro, la valenza di alcuni valori condivisi, nonché la costante attenzione dei nostri Amministratori nei confronti dei Collaboratori: costituisce dunque un tangibile “segnale” volto a significare come le Risorse Umane siano state e dovranno essere il volano del nostro divenire in un ulteriore, armonico sviluppo”.

Ufficio Stampa Confartigianato Fidi s.c.p.a.

Scarica il comunicato stampa in formato PDF: Comunicato Stampa del 26 05 2015